uova
Merceologia

Macchie su tessuti U-V-Z

 

Macchie su tessuti  uova – vino  e zucchero, seguire  attentamente  i suggerimenti




Macchie su tessuti u-v-z: è parte di una serie di pubblicazioni esposte in ordine alfabetico con dei suggerimenti di smacchiatura  su tessuti

Inizio sempre con un suggerimento in generale

Tra i vari Trattamenti di smacchiatura  suggeriti, aggiungo anche che: i tessuti di seta, devono essere lavati con detersivi neutri e non devono essere torti o strofinati.
Per valorizzare il colore della seta, si suggerisce  di effettuare il  risciacquo in acqua  fredda, con qualche goccia di aceto, ed eseguire la stiratura senza troppi ripassi, per non far perdere la lucentezza.

Nell’esposizione dei vari trattamenti specifici, non vengono ripetute le premesse indispensabili ,che appaiono sul blog post dal titolo  “Macchie? Meglio non farle, ma all’occorrenza”. Vai a consultare i suggerimenti prima di iniziare il trattamento!

 

 

Macchie su tessuti U

 

UOVO

macchia di uovo

 

Le uova  sono un ingrediente popolare in cucina, ma la pulizia delle loro tracce sugli indumenti, può essere molto difficile, perché oltre alla macchia ed al possibile alone, può rimanere anche il cattivo odore.

 E’ importante sapere che queste macchie non devono essere lavate con acqua calda.

 L’applicazione di calore ai resti dell’uovo, può causarne l’indurimento, rendendo pertanto, particolarmente difficile la rimozione dal tessuto.

 

 Materiale necessario per la smacchiatura :

  • sale
  • sapone di Marsiglia
  • bicarbonato
  • limone
  • acqua frizzante
  • detersivo delicato
  • ammoniaca

 

Cotone :

E’molto importante intervenire tempestivamente sulla macchia d’uovo, tamponando  con un tovagliolo di carta  per assorbire il liquido dell’albume, in modo di limitare la penetrazione tra le trame del tessuto.
Sciacquare i residui con un getto d’acqua fredda dalla parte rovescia del tessuto, per facilitare l’espulsione.

Se appaiono ancora dei residui, spargere del sale sulla macchia e lasciare agire.

sale da cucina

 Successivamente strofinare con del sapone di Marsiglia inumidito (oppure liquido), lasciare agire per qualche ora ed infine risciacquare con acqua fredda.

 

sapone di marsilia

Nel caso nonostante i trattamenti l’alone permanga; può essere utile trattare la parte con un composto di Bicarbonato e Limone.

Applicare l’impasto sul tessuto e lasciare agire per circa un’ ora, successivamente,  immergere la parte in acqua frizzante per circa 10 minuti, sciacquare e lavare l’indumento come d’abitudine.
Questo trattamento elimina ogni traccia di aloni ed anche degli odori.

bicarbonato limone acqua

 Lana e seta:

Procedere alla rimozione della parte liquida dell’uovo, con  dei tamponamenti effettuati con dei tovaglioli di carta.
Successivamente sciacquare con acqua fredda corrente (sempre dalla parte rovescia della macchia) e strofinare delicatamente con sapone di Marsiglia umido, lasciare agire  per almeno un’ora e sciacquare.

In alternativa al sapone di Marsiglia è possibile utilizzare del detersivo delicato e qualche goccia di ammoniaca per lavare l’indumento; di seguito sciacquare accuratamente. 

 

Macchie su tessuti V 

 

 

VERNICE

vernici

 

Togliere le macchie di vernice secca è veramente gravoso, pertanto è necessario intervenire nel minor tempo possibile.

 Si suggerisce di tenere la macchia umida fino al momento in cui sarà possibile agire, versando qualche goccia d’olio di lino .

Si raccomanda di leggere le istruzioni sulle etichette e valutare se ci sono delle precauzioni particolari da rispettare.

Tutti i prodotti suggeriti per la smacchiatura della vernice, sono facilmente reperibili, ma tutti molto forti (adatti per togliere la vernice).

Prodotti che però possono causare danni ai tessuti: pertanto eseguire sempre una prova su una parte nascosta dell’indumento.

macchia di vernice

 

 Materiale necessario:

  • acquaragia
  • acetone
  • essenza di Trementina
  • alcool
  • olio di lino
  • detersivo delicato
  • sapone di Marsiglia

 

Cotone: 

Per togliere macchie di vernice fresca:

Procedere innanzitutto  ad assorbire l’eventuale materiale liquido, utilizzando dei tovaglioli di carta o simili.

Sciacquare con un getto d’acqua corrente, fredda dalla parte rovescia per facilitare l’estrusione della vernice .

Quindi  dopo queste preparazioni procedere, tamponando con essenza di trementina o con il prodotto consigliato sulla confezione della vernice.

Successivamente si consiglia di lavare l’indumento con del sapone di Marsiglia.

ESSENZA-DI-TREMENTINA sapone

Per poter trattare le macchie di vernice secche:

Coma già suggerito nella premessa, è determinante ammorbidire la macchia con qualche goccia d’olio di lino prima di procedere.

Di seguito, raschiare delicatamente il materiale solido e procedere tamponando con lo smacchiatore ritenuto adeguato: trielina o addirittura acetone.

olio trielina acetone

                                       

Macchie di  Vernice a olio

Per togliere le macchie particolarmente difficoltose, si può utilizzare l’acquaragia.
Appoggiare la macchia su un tampone asciutto e versare l’acquaragia direttamente sulla macchia,  spostando il tampone sottostante affiche l’Acquaragia filtrata si porti appresso la macchia, sempre su tessuto pulito.

Al termine dell’operazione lasciare il tessuto in ammollo in una miscela di acqua e detergente neutro. Poi, lavare normalmente.

acquaragia woolite

 

Su lana e seta e fibre sintetiche

Trattare macchie di vernice su tessuti delicati è sempre un rischio, per le diverse peculiarità dei due prodotti (decisa l’azione macchiante  della vernice  e delicato il tessuto macchiato).
Eseguire sempre una prova su una parte nascosta e successivamente tamponare la macchia sempre dal rovescio con benzina  e successivamente lavare con detersivo delicato

avio woolite

Macchie su tessuti V

 

VINO ROSSO

vino Barolo

 

Rimuovere dai tessuti le macchie di vino rosso fresche, è relativamente semplice, invece, eliminare una macchia già secca, può risultare molto  complicato.

 

macchia di vino

Materiale necessario:

  • Vino bianco
  • Sale
  • Limone
  • Sapone di Marsiglia
  • Sapone liquido
  • Acqua ossigenata
  • Acqua distillata
  • Aceto
  • Dentifricio
  • Detersivo per piatti
   

 

Su cotone:  

Se le macchie di vino sono fresche:

bagnare subito la macchia con vino bianco; oppure coprirla con del  sale fino, che avrà il compito di assorbire il liquido versato.

Lasciare agire il tempo necessario, poi spazzolare e quindi tamponare con del succo di limone caldo.
Successivamente procedere ad un normale lavaggio con acqua calda e sapone di Marsiglia.

vino sale limone sapone                  

In alternativa è possibile agire versando del succo di limone direttamente sulla macchia, assieme a qualche goccia di sapone liquido e lasciare agire per alcuni minuti, quindi procedere con il consueto lavaggio.

limone detersivo

 

Su lana:   

Coprire la macchia con  del sale fino, e lasciare  agire il tempo necessario, affinché  il liquido venga assorbito, quindi rimuovere il sale e spazzolare delicatamente,  successivamente tamponare con acqua ossigenata diluita con acqua distillata. 

sale acqua ossigenata e distillata

Su seta:

Coprire la macchia con del sale fino, lasciare agire il tempo utile e spazzolare; successivamente tamponare con acqua e aceto.

sale aceto

 

Su velluto:

Coprire la macchia con del sale fino e poi evaporare dal rovescio con un  ferro  da stiro a vapore continuo.

In alternativa, stirare con panno umido:

Preferibilmente  utilizzare  una copertura per il ferro da stiro in teflon (posando il diritto dell’indumento a contatto con un panno di velluto, oppure sull’apposito panno per stirare il velluto).

sale coperture teflon

 

 Se le macchie di vino sono secche:

Bagnare il tessuto con acqua tiepida ed aggiungere, del sapone liquido, strofinate leggermente prima di procedere con il lavaggio abituale.
In alternativa è possibile utilizzare il dentifricio : applicare una piccola quantità sulle macchie di vino, spalmarlo per bene e lasciato agire prima del lavaggio.
Fare attenzione sui tessuti colorati: non utilizzare il dentifricio sbiancante, che potrebbe scolorire l’indumento.

 

detersivo dentifricio

 

Un’altra soluzione può essere:Utilizzare una miscela di acqua ossigenata e detersivo per piatti in egual misura.

I due prodotti  consigliati, se utilizzati da soli non hanno efficacia, ma abbinati costituiscono uno dei rimedi più utilizzati per le macchie di vino rosso già secche; in seguito procedere al normale lavaggio.

Nel caso la riuscita non sia perfetta, si suggerisce di ripetere l’operazione con la miscela più potente composta da1 parte di detersivo e 2 parti di acqua ossigenata.

acqua ossigenata detersivo per piatti

Macchie su tessuti Z

 

Abbiamo fatto una ricerca delle macchie su tessuti più comuni e siamo giunti alla “Z”

 

  ZUCCHERO

zucchero

 

 

Questo tipo di macchia  si toglie facilmente sempre utilizzando gli accorgimenti preliminari: utilizzare sempre due tamponi e sostituirli spesso durante il trattamento.

 Agire sempre dall’esterno della macchia verso il centro.

 

Materiale necessario:

  • Etere

 

zucchero di canna

 

Cotone, lana:

etere    Tamponare la macchia  con acqua tiepida ed Etere. E procedere al normale lavaggio (quando il tessuto lo consente).  

 Velluto e seta :

Tamponare solo con acqua, sostituendo spesso i tamponi, al fine di lavorare sempre su tessuto pulito.

 

Le tue osservazioni saranno molto gradite! Puoi scrivere qui sotto al post.

 Oppure a:info@scuolaminiussi.it

www.scuolaminiussi.it

 

La Scuola di Moda Elisabetta Miniussi
si occupa della formazione modellistica e sartoriale in aula e online.

Propone:

Testi di Tecnologia della Modellistica e Nozioni di Cucito
Regolo Squadra calcolatrice
Video corso Tecnologia della modellistica n.16 collezioni di video-lezioni propedeutiche
Video corso Nozioni di cucito. Dai primi passi alla Professionalità n.14 collezioni di video-lezioni propedeutiche

Tutti i video-corsi completi sono in vendita su shop.scuolaminiussi.it
Per scoprire le anteprime : Clicca QUI
Seguici su Facebook alla pagina della Scuola di Moda  oppure sul Gruppo IMPARA CON NOI
Su Instagram, passa a trovarci! Clicca qui

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ELISABETTA MINIUSSI SCUOLA DI CARTAMODELLO CUCITO E TAGLIO
P.IVA: 00515170322

 RAGGIUNGICI
VIA LUIGI DE JENNER 12/4
34148 TRIESTE TS